È così facile riconoscere il vero amore? Dopotutto, a volte l’intera gamma di sentimenti che è consuetudine concludere con questa parola sola precipiterà su di te e ti perderai: è amore o solo un hobby a breve termine che si esaurirà rapidamente come è scoppiato?

L’autore riflette su come distinguere un vero sentimento da uno artificioso.

Nel ritmo frenetico della vita moderna, dove regna la generale indifferenza reciproca e fiorisce la solitudine, solo l’amore sembra ad alcune ragazze un santuario indiscutibile, una panacea e una terapia per il dolore insopportabile dell’esistenza.

Sembra valga la pena trovare qualcuno. Caro, caldo, vicino, e tutti i problemi di una disunione assordante si dissiperanno come nebbia. Trova e basta!

Questo ardente desiderio di unirci a qualcuno ci spinge l’uno nelle braccia dell’altro indiscriminatamente..

Abbiamo fretta, siamo stanchi di vagare irrequieti per il mondo, non abbiamo tempo per capire i dettagli e addentrarci nei dettagli. Afferriamo la prima cosa che ci viene in mente.

E componiamo diligentemente la nostra storia d’amore! Uno sforzo congiunto di fantasia, esperienza e aspettative.

Ma la nostra storia d’amore non è una finzione, progettata solo per chiuderci, come un muro, dal dolore di un’esistenza spensierata?

Vogliamo così tanto,
in modo che il nostro "storia" in nessun modo inferiore al melodramma cinematografico, qualcosa come una fiaba su Katya Pushkareva o la bellezza di Hollywood Julia Roberts.

E così seguiamo tutti i punti dell’istruzione sulla felicità, che è impressa in lettere d’oro nella nostra testa, eseguiamo cerimonie e rituali, come se seguissimo i canoni di comportamento di un pazzo innamorato e siamo contenti di non avere successo peggio che in un film.

Sembra che non possiamo vivere l’uno senza l’altro, camminiamo abbracciati, controlliamo ogni secondo della nostra vita con gli orologi di un altro e ci fondiamo in un tutto, dove nessun altro esiste separatamente.

E non puoi respirare, non puoi dormire, non ti senti separato e aspetti ogni incontro come una manna dal cielo. Scioglimento reciproco completo.

E poi, inaspettatamente per noi stessi, questa unità è completamente persa in alcune sciocchezze di esistenza follemente stupide e vuote, a cui prima non avrei prestato attenzione.

Una parola, un gesto, uno sguardo, un atto sbagliato accidentale, e il carro dell’amore scricchiolò, trasformandosi gradualmente in un vecchio carro pieno fino all’orlo di pentole rotte di delusioni, riserve, risentimenti, affermazioni non dette, aspettative non soddisfatte. Proprio come gli altri.

E abbiamo pensato che avessimo amore, di più "vero", come nei film e nei romanzi. Cosa abbiamo sbagliato? Perché così sbagliato?

Un’amara sensazione di malinconia assordante prende il sopravvento sugli ex amanti.

Per far fronte al risentimento, cercano ragioni nella loro scelta infruttuosa, appendono generosamente etichette e pronunciano frasi sui loro "ex". "Sono stato solo sfortunato, si è incontrata la persona sbagliata. "

Quanto è semplice. Cambia l’omino e tutto andrà a posto.

E l’amore tornerà, e le notti illuminate dalla luna saranno riempite dal bagliore delle stelle cadenti, e una fusione completa e un brivido d’amore.

Emarginati e soli, cercano febbrilmente "nuove vittime" per il tuo amore nevrotico.

Solo loro non sospettano che il loro amore sia esattamente quello che viene chiamato, perché sembra "vero" solo un segno, ma in realtà è schermo per un altro sentimento ed esprime un altro bisogno ardente che richiede soddisfazione immediata.

Questo è il bisogno della nostra calma e sicurezza, in assenza di paura e ansia, che è possibile solo quando noi "amo davvero".

come credere in questo è quasi impossibile, dal momento che difficilmente siamo degni del vero amore, quindi abbiamo bisogno di tutte le nuove prove e manifestazioni di esso.

Parole sempre più convincenti, gesti sempre più pesanti, riti di adorazione più solenni.

Registriamo avidamente tutto questo e lo inseriamo nel protocollo della nostra coscienza per verificarne la perfezione..

Requisito obbligatorio "nevrotico" l’amore è l’illusione di un benessere completo e perfetto, che, in linea di principio, non può essere raggiunto.

Ecco perché questo amore è sempre infelice e persino tragico. Dopotutto, la vita è imprevedibile e tutt’altro che ideale.

Se, più che speranze, un’illusione "rapporto perfetto" non è supportato da un partner che, per un motivo noto, non può soddisfare tutte le aspettative, poi le aspettative crollano e la tragica fine della tazza rotta, da cui inizia un nuovo round "eterna ricerca del partner perfetto".

È in lui, secondo il cacciatore di felicità, che risiede la ragione principale dell’unione fallita..

La prima cosa inerente "amore falso", – la ricerca del partner ideale, che, secondo l’immaginario amante, è il segreto principale della felicità.

È su di lui che tutte le speranze sono riposte o cadono tutte le accuse se qualcosa va storto.

Secondo segno "amore falso" – incapacità di assumersi la responsabilità della propria vita e dello sviluppo delle relazioni con se stessi.

Mancanza di comprensione reciproca – è da biasimare, non riesce ad avere un orgasmo – è di nuovo, la vita non sta migliorando – i suoi genitori, annoiati – non sa come intrattenere, non ci sono abbastanza soldi – guadagna poco, l’acutezza delle sensazioni svanisce: pochi doni e segni di attenzione.

E tutto è nello stesso spirito. La lunga lista di aspettative non soddisfatte cresce ogni giorno. Da qui.

Il terzo segno è una maggiore precisione, misurazione costante della qualità, quantità e tempestività delle manifestazioni d’amore.

L’amore non è sempre abbastanza. E in qualche modo sembra non proprio come scrivono nei libri. Da qui gli eterni rimproveri, prove, confronti, prove di forza e lealtà..

Il quarto segno è una reazione troppo dolorosa a qualsiasi problema..

Se ti ha criticato, significa che non ama; non era d’accordo con te – quindi, non rispetta; non ha chiamato – ovviamente, ignora; ho dimenticato di congratularmi – vuole farti del male; non ti ha ringraziato – non ti apprezza.

E così – all’infinito. Il nevrotico trae subito alcune conclusioni globali anche dai momenti più insignificanti dell’esistenza. È quasi impossibile accontentarlo.

Da tutto, anche una parola pronunciata casualmente e uno sguardo fugace, può dedurre una terribile testimonianza del suo rifiuto e antipatia e pronunciare la condanna a morte sull’amore stesso.

Quinto segno di falsa sensazione – Sospesi nel passato e preoccupati per il futuro.

I nevrotici non sanno vivere il presente e gioiscono del bene che c’è in esso. Tendono a preoccuparsi del passato o di qualcosa che non è ancora accaduto..

A loro piace macinare vecchie lamentele, errori e situazioni di conflitto, salvarli in un grande scrigno forgiato della loro memoria, in modo che in un bel momento possano essere l’argomento principale per la separazione.

Prima che tu vada alla ricerca di uno nuovo "vittime" per il loro grande sentimento, non dimenticheranno di riversarsi sulla testa ignara "Amati" un intero serbatoio di tutta questa negatività.

No, il vero cacciatore di amore non è egoista.

Almeno non la pensa così di se stesso, perché in fondo vuole gentilezza, comprensione, aiuto, consigli dalle persone che lo circondano. Le sue motivazioni sembrano umane e gentili.

Ma la sua gelosa, dolorosa sensibilità e le richieste eccessivamente esigenti distruggono i veri sentimenti, trasformando la relazione in isteria per ottenere prove di amore..

Si scopre che, nella ricerca delle prove, non c’è già nulla da dimostrare. Tutto è sprofondato nell’abisso della delusione.

Se riesci a superare il tuo orgoglio e guardare la tua relazione dal punto di vista di un semplice pragmatico, noterai sicuramente nei tuoi sentimenti la presenza di aggressività nascosta, malevolenza e invidia. Ciò che, in linea di principio, non è compatibile con il vero amore.

Così scrive nel libro la famosa Karen Horney "La personalità nevrotica del nostro tempo": "Puoi amare una persona molto profondamente e allo stesso tempo a volte essere arrabbiato con lui, negargli qualcosa o provare il desiderio di essere solo.

Ma c’è una differenza tra queste reazioni variamente limitate di rabbia o ritiro e l’atteggiamento del nevrotico, che è sempre in allerta nei confronti delle altre persone, credendo che qualsiasi interesse che mostrano nei confronti di terzi significhi disprezzo per lui..

Il nevrotico interpreta qualsiasi richiesta come tradimento e ogni critica come umiliazione. Questo non è amore".

La nostra vita è tutt’altro che ideale e allo stesso tempo è perfetta nella sua imperfezione. Perché ogni giorno ci offre l’intera gamma delle più diverse sfumature e impressioni.

L’amore è uno dei più grandi doni della sua fluidità..

E se ci capita qui e ora, vale la pena accettarlo in tutto il fascino dell’imprevedibilità e ringraziarlo per questo paradiso, invece di presentargli un elenco di dubbie pretese di perfezione.

Articoli simili